ULTIM'ORA

ADL ufficializza Mertens: 11 ore di trattativa!

dries-mertens-napoli-serie-a-2016-17_11w32p7ypq17s128ie1gmw18mg

di Nino Campa - “Mertens sarà ancora degli anni con noi, a meno che non voglia andare a giocare in se qualcuno dovesse esercitare la clausola…”. Fa tutto : ufcializza la rma di Dries e la clausola rescissoria.

Spiega: “Pur nell’incertezza dei preinari , avremmo potuto stabilire implementazioni di budget solo negli dieci giorni di agosto ma così non si va da nessuna parte, quindi ieri sera mi sono regalato una giornata intensissima e lunghissima. Dalle 14.30 del pomeriggio no all’1.40 del mattino di oggi, anche grazie alla collaborazione di Chiavelli e Giuntoli, siamo stati con gli avvocati di Mertens, i suoi consulenti esi, al telefono i suoi e i miei scalisti, e nalmente dopo tante ore di discussione tecnicale aiamo messo a punto tutti un rap bilateralmente perfetto per Dries e per il Napoli che protegge voi tifosi e me. Mertens sarà ancora degli anni con noi, a meno che non voglia andare a giocare in se qualcuno dovesse esercitare la clausola, che lui ha voluto, anche se non sono più favorevole dopo l’addio di Higuain. Nella vita bisogna imparare, l’esperienza insegna, nessuno nasce professore, allora la nuova clausola sarà esercitabile solo da una squadra straniera. In Italia, dunque, Mertens giocherà solo con il Napoli”.

fa mea culpa ma non perde il vizio della strumentalizzazione: aveva il dovere di rinnovare il contratto di Mertens tenendo conto di ciò che è successo quest’anno. Anche troppo tempo è passato da novembre quando tutto saree dovuto accadere.
Quindi è giusto ADL aia sprecato almeno 3 milioni lordi l’anno che sareero potuti andare su altri investimenti!

VINCERE. ADL si sposta sul futuro… “Stiamo mettendo a punto una macchina da , non possiamo più lasciare punti per strada con squadre minori. Sarri ha fatto una crescita incredibile ed ogni volta, dimostrando di essere colto e intelligente, mette a frutto la sua esperienza e questa è la più grossa garanzia. Gli errori compiuti non saranno più ripetibili, sono felice e contentissimo che lui stia con noi”.

Su Insigne: “Quando ha rinnovato ha riacquisito occhi furbi e dolci, ormai basta uno sguardo tra noi per entrare in sintonia. Prima non era così, ci si guardava con sospetto, ora non più e da lui mi aspetto grandi cose, altrimenti non sarei stato così contento di proseguire con lui con un contratto così importante. Mi piace molto la sua famiglia, voglio fare altro con loro. Recentemente ho incontrato Zeman, mi ha detto: mi puoi dare Insigne. Gli ho risposto: hai già fatto un miracolo con Lorenzo, ora ti mando suo fratello Roberto così fai un altro miracolo. Mi faree piacere se giocasse a Pescara”.