ULTIM'ORA

ADL fa prigioniero Yuones che ha già bocciato il Napoli!

1510063990_776

di Paolo Paoletti - Mattia Grassani, le del può dire ciò che vuole. Il dato è incontrovertibile: Younes non vuole più il . Altro che problemi familiari, nonni, zii eccetera.
Come dice Grassani può costringerlo, ma resta che il giocatore ha bocciato la società e le sue offerte diventati accordi…
“Quello che dice Younes non può prescindere dagli accordi formalizzati con la società in sua presenza. Lui può sostenere che non si presenterà mai a ma sta di fatto che il ha sottoscritto un accordo regolarmente depositato presso la con ratica dello stesso giocatore. Oltre quello che ha in testa il giocatore, il è l’unico club ad avere diritto alle sue prestazioni. Se lui prenderà strade conflittuali con questo dato di fatto si assumerà poi tutte le responsabilità, sia in ambito economico che disciplinare. rmare per un’altra squadra è uno scenario impercorribile. Non lo possiamo andare mica a prendere con i Carabinieri per oligarlo a farlo giocare, ma se lui dovesse rmare con un altro club da luglio verree squalicato e dovree risarcire il danno economico importante ed anche il nuovo club saree considerato responsabile quanto il giocatore. Chi lo prende, oltre a non poterlo impiegare, dovree risarcire milioni di euro al ”.

Certo i Carabinieri dovreero prendere qualcun altro in questa storia che lascia l’ennesima ombra sulla società ed il cinepresidente. Perchè nessuno dice chiaramente il motivo del ripensamento del tedesco?

Cassani devia… “Siamo all’no di un contesto di massima professionalità: ci sono le rme, e non v’è duio che le rme siano le sue. Younes ha rmato dei moduli, mica un giornale al bar. Se vorrà proseguire nella sua iniziativa andrà a sbattere contro un muro altissimo e si farà molto male. Se poi ha cambiato idea e se ci sono altre questo non può passare se non dal .
La percentuale per il automatico? Non è stata raggiunta, la condizione non può spiegare effetti e quindi decade. Se un giocatore sottoscrive un nuovo contratto quando il quorum delle presenze non è stato ancora raggiunto, questo vincolo non è più valido.
Attualmente il è l’unico club che può decidere del suo : deve presensi al ritiro, non può nemmeno allenarsi con un’altra società pena sanzione disciplinare”.

Certo non un acquisto, ma un prigioniero che ti ha riutato prima ancora di cominciare!
Perchè?