ULTIM'ORA

ADL spegne Carlo: mercato? dipende dal gioco…

litigio_ancelotti_delaurentiis_

di Paolo Paoletti - De Laurentis pizzica Ancelotti: come giocherà il Napoli?

Dice che Carletto è un maestro ma anche di voler approfondire modulo e idee del tecnico. Che fino a 20gg fa era diventato titolare anche del con la scelta di James Rodriguez!

Tutto finto, ADL non molla… ma soprattutto non vuole spendere. Ed ancor di più ha voglia di incassare i 75 mln per Allan (già andato?) ed i fantasmagorici 120 per Koulibaly proposti dal City ma ipotizzati anche dal Madrid che nella cessione di James ha incluso anche l’opzione per Kalidou.
Da concretizzare già quest’anno o l’anno pmo?

Ancelotti un mese fa litigò col cinepresidente proprio per questa cessione, opponendosi e minacciando di non presentarsi nemmeno in ritiro in caso di addio a Koulibaly.
Ne scaturì una settimana di muro contro muro, poi il compromesso su Rodriguez!

In questo momento c’è da risolvere la grana Insigne che chiede il rinnovo con aumento di stipendio negato, l’arrivo di Lozano legato al futuro di Lonho, addirittura la cessione del Napoli!
Ancelotti avree già fatto verificare ad un suo legale la solidità del contratto da 130 pagine in essere. Con un cambio di proprietà quali gae ci sono per Carlo e sopratutto per il figlio Davide?

I rumors napoletani, raccolti da Merlino Mago, alchimista di erbe curative e abile confidente delle anticipazioni più ghiotte dei fatti cittadini, raccontano di una cessione entro dicembre a Tamim bin Hamad, 39 anni, nato a Doha, Qatar.
E’ il quarto figlio dello sceicco Hamad bin Khalifa Al Thani e secondo figlio di Mozah bint Nasser Al Missned, seconda moglie di Hamad.
Tamim si è formato alla Sherborne School nel Dorset, dove ha ricevuto gli A Levels nel 1997.
Ha poi frequentato la Royal Military Academy Sandhurst, laureandosi nel 1998.
Parente di Nasser Ghanim Al-Khelaïfi presidente del , altro ramo della nobile famiglia Al Thani che ha dominato l’emirato del Qatar per 150 anni.
Discendente dalla tribù Banu Tamim, una delle più grandi tribù della penisola arabica.

Al Thani già 3 anni fa fece avances con due puntate a Napoli soggiornando in una villa a Marechiaro.
De Laurentis si saree convinto a passare la mano, incassando una fortuna, convinto come Ferrero di non poter più spremere alcunchè a Napoli e virando sul Bari, tenuto in caldo dal figlio Luigi. Come ha confessato Ferrero, anche lui piccolo produttore tografico, pronto a cedere la Samp per acquistare il Palermo!

ADL interpellato dal megafono della radio ufficiale sulle trattative per Manolas (accordo con la ) e James Rodriguez, spiega: “Stiamo giocando su più tavoli per capire qual è il più giusto. Con l’arrivo di e con l’arrivo di Sarri il campionato sarà più stuzzicante, noi doiamo approfondire con Ancelotti, che è un maestro, che tipo di gioco fare”.

Approfondire sul gioco? Ma che ne sa De Laurentis di ?
Dice: “Ha ragione Arrigo Sacchi quando inneggia al gioco di Sarri, però bisogna capire che uno deve formare una squadra capace di giocare in tanti modi diversi. Gli avversari non sempre ti permettono di esprimere il tuo gioco, anche se lo fai alla perfezione, come ha fatto Sarri al Napoli. Anche lo stesso Sarri in Inghilterra si è trovato in difficoltà perché i calciatori non erano abituati. Ha ragione Ancelotti: il modulo è una cosa che esiste, ma fino ad un certo punto”.

Come sempre, l’erba gramigna non muore mai.
Ma finalmente a dicembre potremmo liberarcene…

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply