ULTIM'ORA

ADL-Sarri, faccia a faccia: no aumento, resta la clausola!

url

di Paolo Paoletti - Un faccia a faccia durato 2 ore negli uffici FilmAuro! Stavolta niente , ma la sceneggiata continua!
“C’è già un contratto depositato in Lega… ci siamo visti per tirare le somme e gettare le fondamenta per il futuro. Sarri non mi ha chiesto alcun aumento”, rende routine, gli conviene. Il cinepresidente ha riconosciuto solo il ‘premio’ già previsto per il terzo posto e gli di ; circa 600.000 euro che porterà a quasi 2 milioni gli emolumenti di Sarri per questa stagione.
Resta il nodo della clausola rescissoria da 8 milioni efficace entro il 30 aprile 2018.
“La cosa non mi preoccupa – glissa ADL – Finché lavoreremo insieme e con l’accordo attuale, infatti, non ci sarà nemmeno bisogno di discuterne”.
Certo un accordo che ha creato dubbi e polemiche, e che premia solo un maestro nel proporre e ottenere patti ni!!!
Sarri deve completare il lavoro a Napoli, ci riuscirà?
Lo non lo può garantire neanche San Gennaro ed è figlio di tre componenti: società forte, personalità e maturità dei giocatori, gioco efficace e vincente.
Anche l’ultima componente che sembra esserci solo il campo potrà confermarla. Ciò che è accaduto nel girone di ritorno, è un forte passo in avanti non una gaa.
Ripetersi è diffi quanto innovare.
Il pmo mercato non può solo ritoccare, deve definire.
Il caso Reina è una bomba a mano, Hamsik leader una barzelletta, Koulibaly potrebbe portare spiacevoli sorprese.
vinse in Spagna, crollò in Messico 4 anni dopo con gli stessi giocatori. Quattro anni non sono 4 mesi, ma Sarri per diventare come il Cittì con la pipa, deve ancora vincere!