ULTIM'ORA

ADL-Sarri, faccia a faccia: no aumento, resta la clausola!

url

di Paolo Paoletti - Un faccia a faccia durato 2 ore negli uffici FilmAuro! Stavolta niente cinema, ma la sceneggiata continua!
“C’è già un contratto depositato in … ci siamo visti per tirare le somme e gete le fondamenta per il futuro. Sarri non mi ha chiesto alcun aumento”, De Laurentis rende tutto routine, gli conviene. Il cinepresidente ha riconosciuto solo il ‘premio’ già previsto per il terzo posto e gli di ; circa 600.000 euro che porterà a quasi 2 milioni gli emolumenti di Sarri per questa stagione.
Resta il nodo della clausola rescissoria da 8 milioni efficace entro il 30 aprile 2018.
“La cosa non mi preoccupa – glissa ADL – Finché lavoreremo insieme e con l’accordo attuale, infatti, non ci sarà nemmeno bisogno di discuterne”.
Certo un accordo che ha creato dui e polemiche, e che premia solo De Laurentis un maestro nel proporre e ottenere patti leonini!!!
Sarri deve complee il lavoro a , ci riuscirà?
Lo Scudetto non lo può garantire neanche San Gennaro ed è figlio di tre componenti: società forte, personalità e dei giocatori, gioco efficace e vincente.
Anche l’ultima componente che sembra esserci solo il campo potrà confermarla. Ciò che è accaduto nel i ritorno, è un forte passo in avanti non una garanzia.
Ripetersi è difficile quanto innovare.
Il pmo non può solo ritoccare, deve definire.
Il caso Reina è una bomba a mano, Hamsik leader una barzelletta, Koulibaly potree pore spiacevoli sorprese.
Bearzot vinse in Spagna, crollò in co 4 anni dopo con gli stessi giocatori. Quattro anni non sono 4 mesi, ma Sarri per divene come il Cittì con la pipa, deve ancora vincere!