ULTIM'ORA

ADL riattacca Sarri, Lo Monaco boccia: via De Laurentis!

ClickHandler-1

di Paolo Paoletti - De Laurentis si augura che Milik torni anche con le stampelle, poi spara: “Se a Sarri dico ‘vuoi Aubameyang…?’, a lui non va bene. Sono tre anni che parlo di lui… gliene ho proposti tanti. Ma ha le sue idee, decide lui, è giusto così”.

Oscar Damiani, invece, sputtana De Laurentis rivelando che l’ipotesi si rifà al 2013 quando il Borussia Dortmund lo acquisto dal Sant Etienne per 15 milioni! “Aubameyang? Per lui, adesso, l’ non è più una priorità. Tuttavia, quando era al Sant’Eienne, mi occupavo io del giocatore ed era molto contento di approdare in . Il e la Roma lo volevano e quando gli proposi la soluzione era entusiasta. Adesso non se ne parla nemmeno, è una situazione talmente complicata….”

Adesso c’è il Real Madrid. Questa estate infatti il Borussia Dortmund ha rifiutato 65 milioni di euro dal City ed ha fissato il prezzo: 80 milioni di euro. Il contratto ha scadenza 30 giugno del 2020 e piace da tempo a Zidane. Il gabonese, 28 anni, ha un invidiabile scoore: 83 gol in 150 presenze. Quest’anno ha già segnato 10 reti in 10 gare tra campionato ed Europa.
Media gol pazzesca: 1 gol ogni 89 minuti in Bundesliga, 1 ogni 90 in Champions League.
Un sogno per il , un bluff per De Laurentis che non è nuovo a queste
Più volte ha rimproverato Mazzarri di avergli fatto perdere ma il presidente Sebastiani del Pescara che nella trattativa Lapadula questa estate voleva Gabbiadini, ha rivelato che de Laurentis lasciò perdere perchè l’entourage del giocatore si dichiarò tifoso della Juve.

Sulla diatriba De Laurentis-Sarri, viene Lo Monaco. “Non credo ci siano 15 attaccanti simili a . Mi viene da pensare che il presidente non abbia coinvolto il tecnico, oppure che Maurizio Sarri abbia detto di no a tutti i calciatori proposti. Penso che De Laurentis abbia perso un’altra buona occasione per se zitto anche perché non è così competente. La di Gonzalo alla Juventus ha palesato tutte le difficoltà ed i limiti strutturali della società. Questo confronsi su giornali e radio è da cartellino rosso nel modo più assoluto. Dipendesse da me, manderei via De Laurentis”.

Il nuovo messaggio senza codice tra cinepresidente e tecnico, sta logorando il rapporto settimana dopo settimana.
E adesso DeLa mette il naso anche nella gestione tecnica di Gabbiadini…
“Tutti stanno crocifiggendo Gabbiadini ma non ha colpe, ha avuto un gesto che non ha mai fatto, è stato fuori, questo non l’ha aiutato come carburante nella sua psicologia. Bisogna ancora dargli spazio, ma non mi permetto di dare suggerimenti a Sarri, ma con Gabbiadini forse vanno studiati diversi moduli, forse il tanto caro al nostro allenatore 4-3-1-2 che potrebbe giovare, o forse no? Quest’anno siamo però squadra, giocano tutti, abbiamo un centrocampo di livello, forse il più bello che possiamo desiderare e dobbiamo aspetci qualcosa di importante. Mi auguro giochi anche Rog per vederli tutti quanti, si parla di , ma gli errori possono farli tutti. Maksimovic mica è così giovane ed è capitato che ti va su un braccio, che colpa gliene facciamo? Non sono colpe anagrafiche. Se l’avesse fatto un giovane avrebbero detto che sono troppo ”.

De Laurentis fa … “Zielinski sta facendo bene. Rog è di personalità, può dare molto al centrocampo. C’è poi che ha giocato anche più avanti in passato, giocavamo più alti, ma con Benitez non dimentichiamo che abbiamo vinto anche tante partite facendo tanti gol. Quando reclamiamo la stanchezza, potremmo fare altro, ma non mi permetto di dire cosa bisogna fare o non fare”.