ULTIM'ORA

ADL sbava: siamo l’unica cosa che a Napoli funziona!

2016-10-05t135619z_1_lynxnpec940z9_rtroptp_3_soccer-italy-800

di Paolo Paoletti - Sabato di verità per il Napoli: Sarri perde in casa dopo 22 partite, scavalcato al secondo posto dalla .
Per la prima volta con Sarri il Napoli ne perde 2 di fila… e subisce anche 3 al San Paolo.
Allarme che solo De Laurentis snoa, rivendicando, non si capisce bene perchè, l’omertà che solo chi crede di poter determinare tutto prova ad imporre: “Voi noi dovete attaccare il Napoli, criticare sempre non fa bene a nessuno. Voi non dovete amare De Laurentis, ma dovete amare il Napoli”.
Poi come al solito la fa fuori dal vaso… “Il Napoli è l’unica cosa che funziona in questa città, io ho le spalle larghe”.

Il cine-presidente, difende se stesso ed i suoi errori: le scelte di Sarri sono direttamente proporzionali agli orrori di mercato. Spesi 128 milioni? Bisogna saper spendere!!! Sarri ferma la sua imbattibilità a a 22 partite: 19 il primo anno, 3 nel secondo. Già questo chiarisce perchè a Napoli servono tante qualità, non solo sapere di .

Il 31 maggio 2015, 2-4 con la , costò l’addio di che fallisce 3° posto e preliminari Champions, anche se con lui mai sono stati spesi tanti soldi e la squadra era chiaramente incompleta.
Gaiadini ora è un caso vero, De Laurentis e Sarri sono correi: chi non lo ha voluto vendere, chi non ha mai creduto in lui!
Sostituito al 55′ con Mertens è stato fischiatissimo: ma nessuno dice che non ha avuto un pallone giocabile. Forse neanche i compagni si fidano.
L’assenza di Milik pesa, ma chi è Milik?

La difesa resta il problema numero 1, doveva essere risolto in estate: 9 subiti in 8 di campionato; diventano 12 con le 2 di Champions.
Senza difesa non si va da nessuna parte, come senza una società!!!
Il campionato è di una mediocrità mai vista: il Sassuolo ha fatto 15 punti sul campo. Il Cagliari a 13 è appena 1 punto sotto il Napoli.
La che fa ridere è alla pari.
e Milan possono sorpassare gli azzurri nonostante aiano già perso al San Paolo…

Mercoledì c’è il Besiktas: 56° nel ranking Uefa, la peggiore turca dopo Galatasaray (25°) Fenerbhaçe (30°).
Vincere è un oligo, non saree un riscatto.
Sbagliare ancora apriree la !
“Il Napoli è l’unica cosa che funziona in questa città, io ho le spalle larghe…” De Laurentis che dici? Basta offendere città e cittadini che ti hanno fatto ricco e famoso.
Ma come nel che fu, inguaribile della malattia che ti anima…la supponenza è dei ricchi scemi di una volta!

Perchè?
Ecco solo alcuni esempi…
1. Gianluca Is (stilista-sartoria) porta il ‘made in Naples’ nel mondo: è approdato negli Stati Uniti, dove si concentra il 50 per cento del fatturato e dove sta per inaugurare due nuovi store, a New York e a Los Angeles.
2.Gabriella Farocini, professore associato alla Federico II, impegnata negli studi sul melanoma: ha messo a punto una app dedicata alla diagnosi precoce di uno dei tumori più frequenti, per il quale la prevenzione è più strategica di altri.
3. Dario Scalella presidente di K4A (Knowledge for aviation): a settembre ha mandato in cielo un elicottero bimotore low cost, che vola sotto i 5mila metri, un taxi volante certificato per gli spazi urbani. Partito con soldi propri 10 anni fa, oggi è in partnership con la Cina, che ha investito 18 milioni di dollari. Ed altri mercati esteri hanno già prenotato l’elicottero che arriverà a sostituire i taxi negli spostamenti urbani. Matteo Renzi, il 14 agosto scorso si è presentato a sorpresa, negli stabilimenti della K4A.
4. Augusto Raggi, responsabile Enel per il sud Italia: dal 2005 al 2013, nella provincia di Napoli, Enel ha ridotto la durata media annua delle interruzioni annue per cliente da 70 a 45 minuti. Successo direttamente collegato all’illuminazione artistica di Castel dell’Ovo e del Caravaggio nella chiesa del Pio Monte. Raggi ricorda che Napoli è protagonista della nuova ‘sfida’ Enel: portare soluzioni di efficienza energetica nelle case dei clienti.
5. Giancarlo Morandi presidente Cobat (azienda specializzati in raccolta e riciclo delle batterie esauste): raccoglie il 99% del materiale relativo al mercato nazionale, 220 milioni di chili di raccolta in Italia.

Quando De Laurentis arriverà a questi livelli, ne riparliamo!

PS. Dal vocabo Treccani: supponente; presunzione, altezzosità e arroganza.
Esempi: la sua s. è veramente irritante; trattare con s. i sottoposti; un atteggiamento, un contegno pieno di s.