ULTIM'ORA

ADL: Napoli a galla, solo Diego è storia. Vero, lui chi è?

De Laurentiis all'Andro Day (5)-2

di Paolo Paoletti - Aurelio De Laurentis torna a straparlare. Fuffa…
L’unica dichiarazione riguarda e la storia del Napoli.
Secondo ADL gli anni di Diego sono gli unici importanti della storia azzurra. Vero, perchè sono quelli in cui il Napoli ha vinto: 2 scudetti, 1 Coppa , Coppetta e Supercoppetta na.

Il cinepresidente disconosce quindi gli anni di Vinicio, che cambiò il calcio,quelli con Sivori e Altani (secondo posto); il terzo posto con Marchesi ed una manciata di del vivaio più scommesse di mercato fatte da Antonio Juliano.

E offende ancora Napoli: “questa è una città che non è andata mai oltre la linea di galleggiamento!”

Bene, tralasciando come ADL ha imparato a galleggiare a Napoli, visto che a Roma era affondato… concordiamo con De Laurentis che l’unica cosa importante nella storia è vincere (). Quindi prendiamo atto che il primo a non ritenere importanti i piazzamenti del suo Napoli è proprio lui!

Quindi le solite fesserie sul
“Ho scoperto che il Paris Saint Germain paga un milione di euro all’anno di aftto per il Parco dei Principi e con 47mila posti fatturano 100 milioni l’anno. Noi non andiamo oltre i 17-18 perché non possiamo fare altre attività all’interno, il Comune non ha mai fatto niente per il ”.

Allora perchè non dice basta con Fuorigrotta, mette mano alla tasca e come afferma… non costruisce un nuovo stadio in 18 mesi?
Ecco la presa per il culo: “Ci metterei due secondi a comprare un nuovo terreno, 18 mesi per un nuovo stadio. Ma questo è il teatro di , l’unica parte importante della storia di Napoli, di un passato che non voglio dimenticare”.

Veramente? no a due mesi fa era già fatto a Marano e zone itrofe… come sempre fesserie sfuse ed a pacchetti!
Come quando parla di mercato- “A gennaio il Napoli si rinforzerà sul mercato. Ma non vi dico dove.

In ultimo l’unica .
“Dopo Napoli e Bari sto comprando una terza squadra, il progetto sta andando avanti”.

Ed una boutade per tirare la volata al suo capo Agnelli…
“Con il loro fatturato avrei vinto dieci scudetti”.

Intervenuto ad un convegno all’Unione Industriali, possibile che nessuno gli dica di non fare sceneggiate così?
Davanti ad imprenditori infastiditi si bea…: “Siamo la diciannovesima squadra al mondo, non aiamo con le banche e siamo un modello virtuoso. Forse non riusciremo a battere la Juventus, ma con quel fatturato, dieci scudetti li avrei vinti anch’io. Noi spesso ci siamo andati molto vicini”.

Vero, molto vicini. Ma se come dice solo è importante. Lui chi è?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply