ULTIM'ORA

ADL incastra Carlo: deve vincere, ha 3 anni per farlo!

decisioni_Ancelotti-650x430

di Nino Campa - De Laurentis sbandiera il feeling con Ancelotti e ADL svela un retroscena… “Con Carlo avevamo contatti telefonici da anni. Ci sono voluti cinque minuti per arrivare a un accordo”.

Poi un’altra stoccata a Maurizio Sarri: “Ormai era diventata soltanto una questione di ”.

De Laurentis è pazzo del suo nuovo tecnico: “Ogni tanto Carlo si informava dei nostri calciatori e io dei suoi. Mi aveva colpito il suo equio ma anche la sua educazione. Gli ho telefonato quando ho capito che ormai si era chiuso un ciclo e lui mi ha detto: vediamoci”.

“A me è sembrato che quest’appuntamento fosse scritto nell’universo calcistico, come se l’avesse deciso il destino. Ci sono voluti 5 minuti per accordarci. E’ stata la negoziazione più rapida dei miei circa quindici anni di ”.

“L’altro giorno Carlo era a Ischia, mi ha telefonato entusiasta: Aurelio, io qui ci potrei restare anche sei anni. Con lui si vive un rapporto umano. E se parlo di , non si offende”.

Poi un retroscena pre-: “Prima del Liverpool, al mattino, gli ho telefonato. Ho espresso pareri. E lui con garbo, autorevolezza e autorità, mi ha detto: presidè, stai tranquillo, la vinciamo”.
“L’ho preso in parola e all’87′ ho detto: ma vuoi vedere che succede? E’ successo. Non si può capire la mia reazione”.

Sugli obiettivi De Laurentis insegue di gloria: “Pensate che dopo giornate il campionato sia già chiuso? Ci sarà un momento in cui anche la potrà rompere… Carlo ha tre anni a disposizione e ora bisogna vincere, in Italia o in . O anche ovunque”.

“Questa società ha fatto passi da gigante e si è consolidata a livelli nazionali. Gli olandesi dicono che rappresentiamo un valore da 400-450 milioni, ritengo che questo Napoli oscilli intorno al miliardo di euro”.

Infine ancora Sarri, un fantasma che non scomparirà….
“Sono fiero di aver individuato un uomo del suo livello, non solo professionale. Credevo di aver incontrato un allenatore che sarebbe rimasto qua per un lungo periodo. Ma ad un certo punto è diventata solo una questione di danaro… “.
“Una volta ho sentito dire: al pmo accordo voglio arricchirmi. E mi sono chiesto: allora le dichiarazioni sull’amore per la città? Io ci avevo creduto, però poi mi sono domandato: e se mi stesse usando come sponda?”.