ULTIM'ORA

ADL distrugge Sarri: ha sbagliato, gente fuori ruolo!

delaurentiis.napoli.primopiano.2014.2015.750x450-1

di Carmen Castiglia - Aurelio De Laurentis, si è sfogato a Premium Sport dopo la batosta Real… “Il problema di questa sera è che è mancata la ‘cazzimma’, lo spirito che non a caso ha avuto solo il napoletano Insigne, a lui va la ‘cazzimma d’’. Gli altri non sono esistiti, non c’erano, forse sono stati intimoriti da questo palcoscenico. Si pretende troppo da chi è stato preso per fare un altro ruolo, senza l’infortunio di Milik saree andata diversamente. Posso non condividere certe scelte, ma me le tengo per me. Arriverò alla fine del campionato e non saprò mai perché certi giocatori non hanno giocato. Qui si cerca di difendere troppo le proprie idee. Da quando c’era Mazzarri aiamo raddoppiato i salari, con lui giocavano Aronica, Grava e altri di quel livello”.

Ripete: “Credo che questa sera ai ragazzi sia mancata la cosiddetta ‘cazzimma’ napoletana, l’unico ad averla è stato Insigne. Gli altri non esistevano, erano come bloccati davanti al mostro sacro Real che non ha giocato una grande partita. Ci è andata di lusso perchè il Real poteva fare 5-0 vista la nostra inadeguatezza in questa serata. Credo che nulla sia perso, è inutile ora a dire doveva giocare tizio o caio. A sarà tutta un’altra storia. Quando si è giovani bisogneree mettere da parte la presunzione ed avere umiltà, ma stasera i ragazzi non c’erano. La ‘cazzimma d’’ stasera va a Insigne che va premiato per il e non solo”

CONTRO SARRI. “La cazzimma forse è mancata perchè si pretende troppo da chi è stato preso per fare un ruolo diverso. Se non avessimo avuto l’ di Milik magari avremmo visto un’altra gara. Non voglio entrare nel merito delle scelte e non mi permetto di dare consigli. Posso non condividere alcune scelte fatte ma me lo tengo per me. Non dico che avree dovuto giocare Milik al posto di Mertens. Il problema è che si dovevano trovare delle alternative prima della . A me non essa vincere sempre in campionato perché poi in puoi recuperare, però la sperimentazione di tutti e 26 i giocatori mi permette di capire gli acquisti, i moduli e il resto. Se no arriviamo alla fine del campionato con qualcuno che non ha mai giocato: si cerca sempre di difendere le proprie posizioni, mentre va difesa solo la posizione della società”.

CON MAZZARRI… – “I salari dall’epoca di Mazzarri sono saliti del 100%. Con Mazzarri avevamo gli Aronica ed i Grava ed affrontavamo e Byaern. Non credo che ci sia questa grossa differenza di qualità con i calciatori top. Stasera è mancata proprio la cazzimma, quella precisione e quella aggressività. Se noi pensiamo di battere tutti con la linea alta si sbaglia. Bisogna fare di necessità virtù e fare una tattica diversa. Queste sconfitte ci fanno crescere e sono salui. Noi aiamo giocatori che piacciono a molti”.