ULTIM'ORA

ADL delira: io più importante di Sarri, anche Ferlaino…

ferlaino_delaurentiis

di Nino Campa - “Le cose importanti le decide la società, non gli altri. Se un produttore fa davvero il produttore è più importante del regista, ci sono registi importanti che hanno voluto fare di testa l e hanno fatto ”.

Così il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha descritto il suo rap con l’allenatore azzurro Maurizio Sarri. “Il Napoli con me è da 9 anni in Europa e non è vero che gli allenatori se ne siano andati perché non andavano d’accordo con me. doveva rimanere due anni ed io l’ho trattenuto per quattro. aveva un contratto per solo una stagione ed io ho esercitato l’opzione. E con l siamo arrivati anche secondi e siamo stati ai vertici, perché tutte le pedine sono importanti”.

“Sarri l’ho scelto io, contro il parere di tutti, i si mi misero i manifesti chiamandomi cretino. Qui ha fatto bene, mi auguro resti, ma anche a lui questi 3 anni gli sono stati utili per fare un salto di qualità sull’esperienza. Ho un appuntamento la settimana prossima con lui – ha spiegato De Laurentiis – ora deve preparare la partita fuori casa. Ci siamo dati appuntamento per la prossima settimana. Ma non preoccupatevi, sono sereno”.

Poi esplode come il peggior populista… ‘Con Var rubati 8 punti, era ’ con questo rischia e merita il deferimento! Un inutile e gratuito, di facciata per i si…

“La distanza dalla è di 6 punti, mantenendola anche all’ultima giornata, se ci sono stati rubati 8 punti devo dichiarare che lo era del Napoli e ce l’hanno levato. Non applicando il Var e con qualche discutibile comportamento arbitrale. Ce li hanno tolti o no i punti? O non si dice per ? Il problema dell’Italia è anche il silenzio”. Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis rispondendo alle domande dei cronisti sulla delusione dei si per lo sfumato.”Vediamo se vinciamo domenica e poi anche l’ultima partita in quel caso potremo dire: ce l’avevamo o no 8 punti in più? E diremo ‘strunz’, come si dice a Napoli, a chi ha creato questo casino, in modo che l’anno prossimo non sarà più ‘strunz’”.