ULTIM'ORA

ADL compra Mattino e Corsera ma non paga lo stadio: chi agisce?

comunicato-ssc-napoli-de-magistris-corr-sera

di Paolo Paoletti - Siamo al ridicolo! De Laurentis compra pagine su Il Mattino e per pulicare il testo integrale della nota scritta 2 giorni fa sul sito ufficiale del Napoli, titolando “, un sindaco inadeguato”. Ma continua a non pagare il fitto del San Paolo!

Accusa il sindaco di “innumerevoli disastri amministrativi” e di “pulsione populistica”, dopo le polemiche sul tifo e le reiterate dichiarazioni contro Napoli e i .

Tensioni che in Napoli-Milan hanno registrato lo sciopero delle curve per tutto il primo tempo (annuinciato come silenzio per le vittime di Genova) e successivi cori di insulti al cinepresidente.

, invitato dagli Ultrà della Curva B, assisterà a Napoli- tra i avendo deciso di non sedersi più in tribuna d’onore accanto a De Laurentis.

Ma adesso con l’accusa al sindaco di “strizzare l’occhio a frange opache e discusse della tifoseria”, che nascondono il no di ADL alla nuova convenzione per pagare l’uso del San Paolo, è in atto una ‘illecita’ – questa si, più che opaca – su cui deve intervenire la magistratura.

Nel merito del caso l’inadeguatezza di è proprio non fare pagare lo o al Napoli, utilizzando i tributi locali dei cittadini per la manutenzione ordinaria del San Paolo, sottraendoli a scuole, viabilità, trasporti, manutenzioni varie, eccetera….

L’errore cominciò con il no a Pina Tommaselli (“non è il momento di fare polemiche con il Napoli), Assessora della prima giunta , all’annuncio di definizione dei rapporti commerciali tra Comune e Napoli, quale primo atto del nuovo Assessorato!

Dal 31 luglio la Tommaselli è rientrata ad incarichi istituzionali (Sanità) nella Giunta regionale di De Luca, osannato da ADL quale fautore della sostituzione dei seggiolini dello o.

Ed è assistenza territoriale – cui la Tommaselli si dedicherà – anche far sì che tutti paghino ciò che devono alla di gestione del territorio, Comunale e Regionale.
Attendiamo.

Come attendiamo che Carmine Sgambati, presidente della Commissione Patrimonio del Comune di Napoli, denunci alla Procura della Repulica e se il Napoli non ha pagato e prossimamente non pagherà 129.000 euro, ovvero il 10% dell’incasso di Napoli-Milan presenti 34.474 spettatori per un incasso totale di 1.290.177,00 euro, previsto dal fitto a chiamata individuale, fuori convenzione.

“Aiamo più volte invitato la società Calcio Napoli in commissione – ha detto Sgambati – A Bari De Laurentis ha trovato la sua convenienza. Anche noi volevamo trovare un imprenditore, ma il presidente in questo momento si sta rivelando un prenditore e non un imprenditore. Volevo sapere se anche un solo euro investito a Bari – chiede Sgambati – viene dalla gestione del Napoli. Poi una volta portato il Bari in quale squadra venderà? Visto che entrambe non si possono tenere in prima categoria. Il Napoli pagherà il San Paolo a chiamata individuale – conclude/promette – questa non è dilazionabile”.

Solite fesserie o finalmente difesa della cittadinanza e del patrimonio comunale?
La situazione è ferma al saldo versato dalla SSC Napoli il 28.02.2014 di 6.232.792,71 euro.
Al 25 agosto 2018 con la gara Napoli-Milan, sono passati 4 anni e mezzo di utilizzo non pagato…!
C’è qualcuno che in questa città può far valere diritti e doveri?
Siamo ancora in uno Stato di diritto?
Attendo.