ULTIM'ORA

Raimondo, cavaliere invincibile: oro a Roma ’60 fu il più grande.

addio-a-raimondo-d-inzeo

di Picchio Mandaloni – Lo italiano piange la scomparsa di Raimondo D’Inzeo. Il grande italiano si è spento all’età di 88 anni: vincitore di ben 6 medaglie olimpiche, D’Inzeo toccò l’apice della sua carriera nel 1960, quando ai Giochi di vinse l’oro individuale nel Gran Premio di salto ostacoli. Con il fratello Piero componeva la coppia dei ‘fratelli invincibili’: i due e Josefa Idem sono gli unici italiani ad aver preso parte ad otto .

Nato a Poggio Mirteto il 2 febbraio 1925, D’Inzeo venne subito avviato all’equitazione dal padre, ufficiale di cavalleria dell’Esercito italiano. Da Melbourne 1956 a Monaco 1972 vinse in tutto 6 medaglie (1 oro, 2 argenti e 3 bronzi): un palmares completato dalle 4 medaglie da Aquisgrana 1955 a Buenos Aires 1966. Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, D’Inzeo balzò agli onori della cronaca anche per aver guidato, il 6 luglio 1960, una carica a cavallo a contro alcuni manifestanti, diversi dei quali rimasero . L’episodio non riuscì comunque ad intaccare la sua fama iva.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha disposto un minuto di silenzio per il pmo week end, in tutte le manifestazioni ive, per onorare la sua memoria.