ULTIM'ORA

Addio Coppetta, 1-2: Sarri folle, viva Gasp il mago è lui.

gol.castagne.napoli.atalanta.2017.2018.750x450

di Paolo Paoletti - Secondo obiettivo sfumato: adesso Sarri deve dare conto di ciò che fa!
Gasperini l’aveva detto e l’ha fatto: vincere a Napoli come lo scorso anno. “Vittoria incredibile” come dice Papu Gomez autore del vittoria, il 2-0 solo mitigato da all’87′.
Sarri ha rinunciato a 5 titolarissimi: conferma che le riserve comprate da non sono all’altezza neanche di una semifinale di Coppa , che giocherà l’Atalanta contro la vincente di Juve-Torino.
Sepe, Mario Rui, Diawara, Rog e Ounas non valgono Reina, Ghoulam, Joarginho, e
Aurè… a chi la vuoi raccontare?
Zitti anche tutti i violini della società: persi gli ottavi di Champions per lo stesso errore di arroganza fatto in Ucraina, vola via anche la Coppa , la Coppetta che avrebbe potuto lenire le ferite di campionato se ce ne saranno.
Lo adesso è obbligatorio e senza gli alibi che Sarri ha rinfacciato a Spalletti. Adesso anche il Napoli può giocare un campionato a parte, visto che le due sfide con il Lipsia potranno essere le ultime distrazioni, visto anche le esigue gratificazioni economiche.
Questa eliminazione accerta anche che ikl risultato sportivo per il Napoli è secondario rispetto al risultato economico! Contro tutti i principi ed i valori dello sport!!!
Trionfo del di De Lurentis, che deride anche i tifosi ancora presenti con 30.000 persone al San Paolo il 2 gennaio!
CAMPO. Il Napoli ha rincorso sempre. L’Atalanta ha dominato prima mentalmente poi tatticamente.
Anche Gasp ha schierato molte riserve. Ma Castagne, uno di queste, segna il vantaggio, su iniziativa Gomez-Cornelius, altra riserva Dea. Come Gosenz.
Squalificato Kurtic, fuori anche Petagna e Ilicic… Caldara è un gigante, De Roon e Freuler comandano a centrocampo, Palomino non ne sbaglia una. Così Toloi.
E bisogna attendere una fesseria di Berisha per annotare il di che non segnava dalla gara con lo Shakthar. Anche allora un inutile!
Sarri paghi il conto, assumendosi la responsabilità delle scelte.
invece va processato e condannato: ha 70 milioni di attivo nell’ultimo bilancio, quando smetterà di offendere Napoli e i mettendosi tutti i soldi in tasca?
SINTESI. Al 39′ st cross di per , che approfitta dell’uscita a vuoto di Berisha e accorcia le distanze.
Napoli-Atalanta 0-2: al 36′ st lungo lancio per Gomez, Chiriches scivola, ne approfitta il Papu che di sinistro firma il raddoppio.
Napoli-Atalanta 0-1: al 5′ st azione di Gomez sulla sinistra, cross per Cornelius, conclusione deviata, Castagne ribadisce in rete.
Napoli-Atalanta 0-0 fine pt: gara vivace. Occasioni: Callejon 7′ e 19′, Ounas 22′ e 23′, Zielinski 30′, Gomez 32′, Cornelius 38′.

VOTI DECISIVI.
Gomez 7,5. Primo tempo d’attesa lontano dall’area. Nella ripresa mortifica Chiriches: mette in mezzo il pallone del vantaggio e raddoppia di prepotenza con un sinistro a fil di palo.
Castagne 7. Sblocca intuendo l’inserimento decisivo. Azzera Zielinski e spinge costantemente.
Caldara 6. Un gigante. Indecisione finale complice Berisha di cui si fida sbagliando. Il di resta innocuo.

Diawara 4. Nullo: fuori dal gioco e dai tempi della partita. Non imposta, si nasconde, fa cose assurde come il pallone sparato in fallo laterale cercando Sepe.
Callejon 6. Centravanti per forza. Sfiora il un paio di volte, poi Sarri lo toglie!
Chiriches 4,5. Perde sempre l’uno contro uno con Gomez, fa l’errore decisivo nel 2-0.
6. Il , peraltro inutile e stop.

TABELLINO. NAPOLI-ATALANTA 1-2
Napoli (4-3-3): Sepe 6; Hysaj 5, Chiriches 4,5, Koulibaly 6, Mario Rui 5; Rog 5, Diawara 4, Hamsik 6 (11′ st 6); Callejon 6 (11′ st 6), Ounas 5 (’27 st Allan 5,5), Zielinski 5,5.
A disposizione: Reina, Rafael, , Albiol, Tonelli, Scarf, Maksimovic, Maggio, Leandrinho.
Allenatore: Sarri 4

Atalanta (3-4-1-2): Berisha 6; Toloi 6,5, Caldara 6, Palomino 6,5; Castagne 7, De Roon 6,5, Freuler 7, Gosens 6,5; Cristante 6,5 (30′ st Ilicic 6); Cornelius 6,5 (’37 st Petagna 6), Gomez 7,5 (45′ st Haas sv).
A disposizione: lini, , Masiello, Mancini, Spinazzola, Vido, Schmidt, Orsolini, Hateboer.
Allenatore: Gasperini 7,5

Arbitro: Giacomelli 6
Marcatori: 5′ st Castagne (A), 36′ st Gomez (A), 39′ st (N)
Ammoniti: Freuler (A), Koulibaly (N), Rog (N), Caldara (A), Toloi (A)