ULTIM'ORA

Addio 2016, si chiude con la sfida infinita.

Test macth a Milano, Italia-Germania il 15 novembre

di Nina Madonna - Il 2016 dell’ si chiude con il botto, nella sfida amichevole dello Giuseppe Meazza di o, alle 20.45, contro gli eterni rivali della Germania, che quest’anno ci hanno sconfitto due volte, di cui una importantissima, nei quarti di finale dell’Europeo in Francia, dopo i calci di rigore. Si tratta della sfida numero 35: nelle precedenti 15 successi azzurri, 8 tedeschi e 11 pareggi.

È dalla semifinale di Euro 2012 che l’ non batte la Germania: nelle tre gare da allora un pareggio, una per 4-1 dei tedeschi e la partita terminata ai rigori dell’ultimo Europeo.

L’ è imbattuta nelle ultime quattro gare disputate e non arriva a cinque gare di fila senza sconfitta da giugno 2015, ma la Germania, dopo la sconfitta in semifinale all’Europeo contro la Francia, ha vinto le cinque gare successive (amichevoli comprese), realizzando 18 reti e non subendone nessuna.

Contro i tedeschi però, di amichevole c’è ben poco, visto gli illustri precedenti (soprattutto nel 1974, nel 2006 e nel 2012): il ct azzurro Ventura stasera dovree aandonare il 4-2-4 della contro il Licehtenstein per tornare ad affidarsi alla difesa a tre, composta nell’occasione da Rugani, Bonucci e gnoli, mentre in agirà il tridente composto da Eder, Beloti e . Il ct tedesco Löw, reduce dalla tanto stata contro il San Marino per 8-0, dovree affidarsi al 4-2-3-1, nel quale darà ampio spazio ai : oltre a Gnabry, autore di una tripletta al debutto col San Marino, dal primo minuto ci sarà il terzino Gerhardt, il trequartista Goretzka e il centrocampista Weigl.
FORMAZIONI.
(3-4-3): Buffon; Rugani, Bonucci, gnoli; Zappacosta, Parolo, De Rossi, Darmian; Eder, Belotti, .
GERMANIA (3-4-2-1): Leno; Mustafi, Howedes, Hummels; Kimmich, Weigl, Rudy, Gerhardt; Gundogan, Goretzka; Muller.