ULTIM'ORA

Lorenzo nuovo Pinturicchio: con la Juve il vero esame!

Insigne.Napoli.Lazio.tacco.2015.16.690x400

di Paolo Jr Paoletti - Il paragone è scomodo ma è lui a cercarlo… come Del Piero, possibile?
Un sogno, mai nascosto, essere come Al: Lorenzo è sempre stato tifosissimo del , perchè allora il mito bianconero? Per lui Del Piero è stato l’esempio da seguire, nonostante la , un modello da emulare!

PINTURICCHIO. Proprio come Al, Lorenzo sta incantando il con giocate fenomenali. Uno spettacolo per i soli 20mila del , ma tutti divertiti.
Dribbling, assist, il . Da opportunista rifilato a Marchetti, da ‘ispirato’ l’assist per sul vantaggio. stimolato dl ‘nuovo’ 4-3-3 di Sarri che poteva soffocarlo. Lui che da questa estate studia da tresta per il e la .

Con convinzione di poter cambiare ruolo, su richiesta di Sarri. Nonostante i tanti problemi del 4-3-1-2, due punti in 3 partite e 6 subit, era stato tra i migliori. Bravo a ridosso di , con spiccata tendenza a cercare la porta.

GRAZIE ZEMAN. Contro la Lazio Sarri lo ha schierato a sinistra nel 4-3-3. Posizione cucitagli addosso da Zeman quando giocava a Pescara. Efficace e pericoloso, soprat nei tagli ha mandato in tilt la traballante difesa laziale. Tocchi di prima, di tacco e d’esterno, lanci e conclusioni… gareggia con , chi il migliore?
“Ala o tresta per me non fa differenza, posso giocare in entrambi i ruoli”, dice il fantasista. “Sapere che l’allenatore mi vede in due ruoli diversi è importante per me, mi fa sentire la sua fiducia e mi stimola a fare bene”.

E sabato, dopo il Carpi, arriva la : Pinturicchio adesso è lui sì.