ULTIM'ORA

Tre no a Conte, sì a Morata, Evrà, Pereyra. Via Vidal.

vidal-altri-dubbi-sul-suo-futuro-non-so-se-il-mio-ciclo-alla-juv-704417

di Antonella Lamole. Ed ecco che l’addio di si spiega:
1. La personalità dell’allenatore era diventata ingombrante. ha voluto ridare centralità al .
2. I no alle cessioni di Vidal e Pogba erano un vincolo insopportabile per il . Si sa che solo muovendo pedine in entrata e uscite si oliano tutti gli ingranaggi.
3. Gli acquisti richiesti e falliti: Cuadrado, Sanchez, Iturbe, hanno spezzato la corda già usurata da 3 anni di guerre ne.

Ma ecco che d’incanto Marotta si scatena: Morata, Evrà, Pereyra dall’Udinese,
Morata sta arrivando a : visite mediche e rma contratto. Il ‘leasing’ con il Real ha la forma di prestito con diritto di riscatto a 18 milioni e di riacquisto per i merengues a 36.
Arriva anche Evra e con l’Udinese s’è chiuso Pereyra.

Ovviamente il piatto forte della scatenamento è in uscita: Vidal è in dirittura Manchester, dove hanno capito tutto e tirano al risparmio.
Siamo alle battute nali ma il pallino lo gioca la . Il no ammette: “Non so se il mio ciclo alla è nito: se resterò continuerò a lavorare bene”.

Marotta dice che una trattativa per Vidal non è mai stata aperta, ma aggiunto che dipende dalla volontà del giocatore. Niente affatto chiara.
Van Gaal è in cerca di un nuovo capitano. Perchè Evra parte.

Oltre il francese Allegri chiede Nastasic per tamponare la difensa e azzarda Pastore e Candreva riemerso a ultim’ora. Ma per complee il quandro del nuovo allenatore servono , quelli di Vidal. Ovvero 30 milioni. Van Gaal temporeggia, chi offre di più?