ULTIM'ORA

I duelli decisivi per alzare la Champions.

i-leoni-di-lisbona

di Carmen Castilla – Il 25 maggio 1967 allo o Nacional di , l’ di Herrera fu battuta in finale dal Celtic, prima grande sorpresa nella storia della Coppa dei Campioni. Gli scozzesi e l’allenatore Jock Stein divennero per sempre ‘I Leoni di ’.
Quarantasette anni dopo, lo o è pronto a incoronare nuovi eroi: – Atletico, chi vincerà?
I 4 duelli a distanza saranno decisivi. Scopriamoli.

CASILLAS contro COURTOIS.
Il Maestro a distanza e l’Allievo. Iker è stato, con Van der Sar, l’idolo d’infanzia di Thibaut Courtois, che non aveva ancora finito le elementari mentre Casillas vinceva le sue prime 2 . Paradossalmente, essendo protagonista più da subentrato nei 25′ finali a Glasgow nel 2002 contro il Bayer Leverkusen che da titolare nel 3-0 del 1998 a Parigi contro il Valencia. Courtois è stato fondamentale nella vittoria del campionato: solo Victor Valdes, nel 2009/10 e nel 2010/11 in piena era , ha subìto meno reti di lui in una sina Liga dal 2000. Casillas ha salvato il Real dal tracollo europeo a Dortmund e, più in generale, mantenuto un grande equio nonostante le panchine sopportate in campionato. Arrivare al Mondiale da campione d’Europa sarebbe una spinta notevole per lui e per la Spagna.

SERGIO RAMOS contro GODI.
I guerrieri della difesa. Con un occhio, e la testa, alla porta avversaria. La stagione di Ramos è stata in linea con la sua carriera: pesanti e pericolosi black-out. Prima di segnare la doppietta in semifinale all’Allianz Arena, aveva compromesso il Clasico di Liga del Bernabeu con fallo da rigore ed espulsione. Il controllo dei nervi sarà fondamentale nel duello con Diego Costa, un altro -corrida tra i due come quello del 1° dicembre 2012. Proprio nella gestione della sua esuberanza agonistica è migliorato molto Diego Godin. In doppia cifra nei cartellini gialli in campionato (11 dopo i 10 del 2012/13), l’uruguno dell’Atletico ha subìto solo 1 ammonizione in . Ha già segnato il decisivo al Camp Nou la settimana scorsa, 4° in Liga più 1 in Europa e 2 in Coppa del Re. Per alzare la coppa, il Real dovrà passare sul corpo del Flaco.

MODRIC contro KOKE.
I migliori centrocampisti della stagione in Spagna. Jorge Resurrecion Koke, cresciuto nell’Atletico, l’ha iniziata da campione d’Europa under 21 e la chiuderà con l’ormai certa convocazione al Mondiale brasiliano. Ha marchiato il cammino di in vari momenti, dall’assist dell’1-0 per Diego Costa contro il Milan nel ritorno degli ottavi alla rete in apertura al Barcellona nei quarti, sempre al Calderon. Come i grandi centrocampisti, segna poco ma lo fa in momenti chiave, compreso il provvisorio 1-1 in Liga contro il Real, ancora una volta nel suo o. Anche il croato del Real non si contraddistingue per i segnati ma per la eccellente qualità del suo gioco. Voluto fortissimamente da Mourinho, si è consacrato con Ancelotti grazie alla sua continuità e con prestazioni fenomenali come nella semifinale di andata contro il Bayern. Dopo una carriera da outsider con Croazia e Tottenham, la gloria lo attende.

RONALDO contro DIEGO COSTA.
Un’annata in parallelo. Straripanti, strapotenti e infine stremati al traguardo. CR7 non gioca dal 7 maggio, quando si è fermato dopo aver segnato in 14 delle sue ultime 16 partite. I muscoli di Diego Costa hanno fatto crack 2 volte in da inizio aprile. In mezzo, ha conquistato e segnato il rigore a Stamford Bridge ma è apparso privato del suo strapotere fisico. Il mondo li guarda, l’Europa li aspetta. Per incoronare i nuovi Leoni di .